domenica 29 aprile 2012

Ancora Viburno Incantato!


Spesso cerco invano di catturare i dettagli e le sfumature
presenti in un petalo od in una particolare corolla,
la macchina fotografica è soltanto uno strumento
e non è facile coglierli come il nostro occhio ed il nostro cervello
li percepiscono e li elaborano.

Oggi piove...
Ieri però, è stata una splendida giornata
ed ho trascorso la mattina a cercare un posto più adeguato al mio Viburno.
Da quando la vecchia pianta di noce non c'è più
appassiva sotto il sole troppo caldo del pomeriggio.

Ho trovato un posto dove possa prendere quello più gentile del mattino.
Ogni anno, come già anticipato in un precedente post,
regala delle fioriture straordinarie ed i suoi fiori 
paiono dei ricami finissimi.


Viburnum Plicatum Mariesii ama l'esposizione a mezz'ombra 
ed un terreno molto ricco.
Appena un poco prima dell'arrivo della primavera
aggiungo nel suo vaso mezzo sacco di stallatico
e la pioggia poi, completa il lavoro.
Per mia esperienza, assolutamente niente potature!

Finché mi sarà possibile vorrei tenerlo in vaso,
non sempre posso piantare gli arbusti in piena terra anche se lo spazio è sufficiente.

Scavare buche adeguatamente profonde
è quasi sempre impossibile per via delle intricate radici
di Bambù, Glicine e Vite americana che corrono sotto al mio terreno.

Un saluto bagnato dal Gufo Creativo!